Chi siamo

Il GasDotto di Matelica nasce dalla volontà di alcune persone di consumare in modo critico e responsabile. Consapevoli che i nostri atti di consumo quotidiani sono il motore di un sistema consumistico, portato alle estreme conseguenze, insostenibile e dannoso, ingiusto e ineguale abbiamo deciso di unirci in gruppo per cambiare i nostri stili di consumo e , magari, di vita.

Acquistiamo collettivamente prodotti di cui cerchiamo di conoscere il più possibile la filiera produttiva, raccogliendo informazioni sui metodi di produzione e stabilendo un contatto ed una conoscenza personale con i produttori locali possiamo scegliere prodotti biologici o ecologici, a basso impatto ambientale, a kilometri zero e a prezzi relativamente contenuti, in quanto saltiamo tutti i passaggi di intermediazione della grande distribuzione e acquistiamo grandi quantità, praticamente all’ingrosso.

Con un impegno relativamente maggiore nella gestione degli acquisti e dei contatti con i produttori, ma sicuramente più piacevole e “conviviale” dell’impersonale acquisto al supermercato, possiamo avvalerci di  prodotti alimentari, preferibilmente biologici, che  non sono stati avvelenati da pesticidi e fertilizzanti chimici e  non hanno causato l’inquinamento dell’ambiente naturale in cui sono stati prodotti; quindi trattandosi di cibi locali, non hanno causato il degrado del nostro ambiente di vita. La qualità dei prodotti è assolutamente migliore rispetto ai cibi che ci propinano pubblicità e supermercati, in termini di gusto e di sicurezza per la nostra salute, ormai sempre più spesso minacciata dalle sostanze tossiche che ingeriamo da alimenti trattati con prodotti chimici dannosi per il nostro organismo, basti pensare alle numerose allergie alimentari, agli effetti ancora sconosciuti degli o.g.m., alle nuove influenze che di anno in anno fanno precipitare nel panico i consumatori (aviaria, febbre suina, mucca pazza, polli alla diossina) causate da metodi di produzione e allevamento intensivi applicati a creature viventi che seguono i ritmi della natura, incompatibili con quelli frenetici dell’industria. La nostra sicurezza alimentare è minacciata da un sistema agroindustriale basato sulla monocultura e sull’uso di sostanze che in origine erano state pensate come armi da guerra, e la cosa è abbastanza inquietante.

Non vogliamo più essere corresponsabili della distruzione ambientale e umana che questo sistema sta producendo.  I nostri consumi non devono essere la causa dello sfruttamento ambientale senza limiti, della pericolosa riduzione della biodiversità nelle colture, dell’impoverimento e dello sfruttamento di altri essere umani nel Sud del mondo; qualche esempio: disboscamento dell’Amazzonia per creare pascoli per la carne che noi mangiamo; sfruttamento del lavoro dei piccoli produttori di caffè, thè, zucchero in America Latina, Africa e Asia o dei lavoratori senza alcun diritto sindacale che producono i vestiti alla moda che acquistiamo a caro prezzo; diffusione di monocolture O.g.m.(Monsanto, Nestlè, Unilever) etc, etc, etc…

Non vogliamo più essere complici di un sistema in cui pochi guadagnano e tutti pagano i danni. Per questi motivi nasce il GasDotto. Con la speranza che questa esperienza positiva si rafforzi e si diffonda, ci insegni a vivere in modo più sobrio e più semplice, ci liberi dalla schiavitù del consumismo e della pubblicità che ci induce a desiderare sempre di più senza possibilità di appagamento o soddisfazione; rappresenti quella goccia nell’oceano sulla strada di un cambiamento equo e sostenibile.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: